La calorosa accoglienza al nuovo sindaco Maroso

I cittadini di Cassola, i sostenitori, gli amici, i colleghi esultano  all'arrivo del nuovo sindaco Aldo Maroso..

Radiofiera live from Party "Vivere Cassola"

Radiofiera  - "Me ciamo fora" - Live from Party "Vivere Cassola" - 23/05/2014

Esibizione dal vivo dei Radiofiera con la canzone "Me ciamo fora", dedicata al nostro candidato sindaco Aldo Maroso.

ANDREA ZANONI - Lettera ai cittadini di Cassola

ANDREA ZANONI - Deputato al Parlamento Europeo (PD)

Lettera ai cittadini di Cassola (VI)

Rettifica
 
In merito ad una lettera a due firme che l’ingegner Bergamin mi ha fatto approvare al telefono e che ha inviato alla stampa e ai cittadini di Cassola, avendo sentito diversi amici ed esperti, mi corre l’obbligo di dover rettificare la mia posizione. 
 
Al termine di una lunga ed estenuante campagna elettorale che dal Veneto ho portato nelle 22 province del nostro collegio ho approvato, senza dare la necessaria attenzione, una lettera a due firme scritta dall’ingegner Bergamin, direttore dell’Osservatorio tecnico delle infrastrutture tre Venezie. 
 
Ho riletto meglio la nota, ritengo necessario scusarmi con quanti sono stati incautamente chiamati in causa dalla lettera che cita si una questione ambientale a me molto cara, ma che non è utile all’azione politica e di tutela del territorio portata avanti dalle compagini che si sono candidate alla guida di Cassola.
 
Andrea Zanoni

 

Partito Democratico - zona Bassanese e Marosticense

Partito Democratico - zona Bassanese e Marosticense

Comunicato stampa

IL PD DEL BASSANESE FA CERCHIO ATTORNO ALLA LISTA "VIVERE CASSOLA" E AL CANDIDATO SINDACO ALDO MAROSO

A poche ore dall'apertura dei seggi per le elezioni amministrative ed Europee, il Partito Democratico e i suoi rappresentanti vogliono sottolineare il loro pieno appoggio ad Aldo Maroso, candidato sindaco per Cassola, con la lista "Vivere Cassola".

"Sono uscite delle infelici dichiarazioni - spiega la senatrice bassanese Rosanna Filippin - da parte di qualcuno che crede di rappresentare il Partito Democratico solo perché si professa sostenitore accanito del premier Matteo Renzi".

"In realtà - prosegue Filippin - tutto il PD vuole esprimere il massimo sostegno al progetto che Maroso sta portando avanti con la sua lista a Cassola: un progetto ambizioso, che tenterà finalmente di spezzare la gestione familiare del Comune che si protrae da parecchi anni".

Gli auguri di buon lavoro e il massimo sostegno arrivano anche dal PD provinciale, nella persona del segretario Piero Menegozzo, il quale fuga i dubbi sull'appoggio del PD a "Vivere Cassola".

Infine interviene anche Michele Faggion, segretario di zona del Bassanese e del Marosticense: "Nei circoli è stato fatto un ottimo lavoro - precisa - per arrivare a delle candidature condivise che possano mettere d'accordo animi diversi. Non dobbiamo permettere che assurdi protagonismi mettano a rischio il lavoro di mesi: invito tutti gli elettori PD cassolesi a votare Aldo Maroso nella giornata di domenica".

Confronto candidati: si parla di via Marzabotto a San Zeno

I candidati sindaco rispondono alla domanda del pubblico che riguarda l'insediamento di attività produttive nel territorio cassolese; in particolare si fa riferimeto al recente insediamento della ditta Animo srl in via Marzabotto a San Zeno di Cassola.

Confronto tra candidati: si parla di Acquapark

I candidati sindaco affrontano la questione Acquapark e spiegano quale sarà il futuro di questa struttura incompiuta.

Confronto candidati: si parla dei consigli in streaming

I due candidati sindaco rispondono ad una domanda del pubblico riguardo la videoripresa dei consigli comunali e dello spostamento degli orari di svolgimento.

Si confondono i ruoli di chi offende e di chi è offeso

Comunicato Aldo Maroso - Vivere Cassola
Contemporaneamente al comunicato stampa dell'amministrazione Pasinato, apparso su Bassanonet il 20/5, relativo al confronto fra candidati sindaci del 19/5, è stato distribuito a tutta la popolazione, sempre in data 20/5 e sempre da parte dell'amministrazione uscente, un volantino che riprende parte delle tematiche affrontate nel confronto del 19/5 e dedica una pagina intera a presunti “attacchi” che noi portiamo continuamente alla maggioranza, definendoli chiacchiere, falsità “fatte ad arte per screditare, parlare male, generare cattiveria”. Si confondono, evidentemente, i ruoli di chi offende e di chi è offeso.
(Per inciso, visto che si parla di falsità, comunico che ho provveduto a sporgere denuncia contro gli anonimi responsabili di alcuni commenti su blog locali, profondamente e dolorosamente calunniosi nei miei confronti. A tanto può arrivare la meschinità, coperta dall'anonimato?).

Osservo semplicemente quanto segue:
1) Tutto ciò di cui si parla è stato oggetto di discussione pubblica fra candidati nel confronto del 19/5.
2) Esiste la video registrazione integrale del confronto e l'organizzatore ha assicurato che ne avrebbe fornito copia al sindaco uscente.
3) Il sindaco metta in rete, sul suo sito, il confronto e il cittadino giudicherà da solo cosa sia vero e cosa sia falso di quanto scritto dall'amministrazione uscente nel comunicato e nel volantino.

Non posso e non voglio “rincorrere” tutti i comunicati e volantini che vengono continuamente diffusi. Mi limito soltanto ad alcune precisazioni, e spero siano le ultime:

1) Ribadisco che Vivere Cassola non ha subito, non subisce e non subirà condizionamenti di partito.

2) Acquapark: le posizioni sono chiare e divergenti tra le due liste. Inutile riprenderle. Preciso solo che il sindaco afferma, nel volantino, che “non c'è stato spreco di denaro dei cittadini di Cassola”, ma subito dopo dice che “una parte della spesa sostenuta è stata coperta da contributo dello stato”. Si tratta di un milione di euro, ma, evidentemente, per il sindaco i soldi dello Stato non sono soldi dei cittadini di Cassola. Il sindaco dice anche, perentoriamente, che “neppure un euro è stato speso di provenienza dalle casse del comune”. Tale affermazione, più volte reiterata, è palesemente falsa, come dimostra la documentazione presente anche nel sito del comune e a cui rimandiamo con i link allegati. Si tratta di 3 determinazioni: la n. 39/DL del 31/05/2013, la n. 108/DL del 30/12/2013 e la n.22/DL del 17/03/2014 che impegnano rispettivamente 50.084 euro, 25.376 e 13.068 euro.

3) L'affare di via Marzabotto. Il sindaco non fa che ripetere le motivazioni dell'insediamento della ditta Animo ma non dice una parola sulle nostre osservazioni circa il ruolo della società immobiliare che ha lucrato un milione e quattrocentomila euro da questa operazione. Era su questo che chiedevamo trasparenza, non sulle giuste ragioni della ditta Animo.

Nella parte finale del comunicato e nel volantino, ancora una volta, si parla delle nostre osservazioni come esclusivamente di accuse, superficialità, banalità.
Eppure ho espresso con chiarezza, durante il confronto pubblico, il mio apprezzamento per quanto di buono ha fatto l'amministrazione uscente, facendo in particolare i complimenti a Silvia Pasinato per l'ottimo lavoro nelle politiche giovanili, e non solo. E ho sottolineato che non elimineremo una virgola delle cose buone fatte, ma da queste partiamo per svilupparle e migliorarle con altre iniziative. Accuse, banalità, superficialità pure queste?

Le nostre proposte di programma sono tutte per vivere bene a Cassola e vogliamo realizzarle con i cittadini. Le abbiamo costruite con loro e senza di loro non potremmo realizzarle.

documentionline.comune.cassola.vi.it/Determinazioni/determineLavoriPubblici/2014/determinazione-n-22-dl-del-17.03.2014/view
documentionline.comune.cassola.vi.it/Determinazioni/determineLavoriPubblici/2013/determinazione-n-39-dl-del-31-05.2013/view
documentionline.comune.cassola.vi.it/Determinazioni/determineLavoriPubblici/2013/determinazione-n-108-dl-del-30-12.2013/view

Pagine