Party Vivere Cassola !!

Venerdì 23 maggio ti aspettiamo al grande Party di Vivere Cassola, a San Zeno di Cassola, vicino al mercatopoli. L'entrata è libera e ci sarà un ricco buffet e bevande gratuite. Dalle 19.30 ci sarà tanta musica con dj e giovani gruppi locali. Alle 21.30 circa il concerto dei Radiofiera, una rock band di Treviso; il loro combat rock non ha nulla da invidiare a quello di nomi più blasonati e il loro seguito, così radicato nel territorio, ne fa un esempio di autentici local heroes.
Sarà presente anche un'area per bambini, attrezzata con un gioco gonfiabile.
Non mancare, sarà un grande occasione di divertimento insieme a tutti i sostenitori della lista Vivere Cassola, i candidati consiglieri e il candidato sindaco Aldo Maroso.

Buon divertimento!!!

Arringa finale di Aldo Maroso (#1)

Arringa finale di Aldo Maroso durante il confronto tra candidati sindaci avvenuto il 19 maggio presso il centro diurno anziani di San Giuseppe.

Siamo gente come voi, e vorremmo cambiare le cose

Parla l'avvocato Giannantonio Stangherlin, nostro candidato consigliere, residente a San Zeno di Cassola.

La trasparenza non è una parola, è un dato di fatto

La trasparenza non è una parola, è un dato di fatto

Maroso: “No al processo alle intenzioni”

LETTERA APERTA AI CITTADINI DI CASSOLA
All'inizio di questa campagna elettorale, in una lettera aperta all'amministrazione uscente, ho auspicato un confronto civile e rispettoso fra le due liste in campo, la n. 1, “Vivere Cassola”, e la n. 2 “Silvia per te”.
Nel rispetto di questo mio impegno, che qui ribadisco, devo smentire fermamente alcune affermazioni del sindaco uscente, Silvia Pasinato, fatte durante le assemblee pubbliche e riguardanti gli asili nido comunali.
Noi di Vivere Cassola conosciamo bene l’ottimo livello degli asili nido del nostro comune. Quando parliamo di ”migliorarne” la gestione non intendiamo certo “ridurne” il personale o la capienza, come, invece, si vuole far credere. Se così fosse, che miglioramento sarebbe? Quindi assolutamente escluse riduzioni, di personale e di capienza. Anzi, siamo convinti che esistano buone potenzialità per un ulteriore incremento di presenze e di personale viste l'andamento demografico previsto nei prossimi anni.
In quest’ottica bisogna però iniziare a pensare ad unire le due realtà in un’unica sede (o sedi molto vicine), suddivisa in due moduli distinti (capienza 60 + 60) per realizzare economie di scala (ad esempio, strutture, come la palestra, in comune) e per agevolare i genitori che hanno bimbi in due fasce di età diverse.
Certo, non può essere un progetto immediato, ma di prospettiva, perché sappiamo che l'attuale legislazione regionale pone dei vincoli che, oggi, rendono non praticabile questa soluzione. Ma è questa la direzione in cui vogliamo andare. Sarebbe un ulteriore miglioramento del servizio che lo renderebbe più appetibile, garantendo sviluppo alla cooperativa Cassola Solidale che lo gestisce con competenza.
Invitiamo pertanto i cittadini a informarsi, a non accettare in modo acritico quanto viene loro detto, qualunque sia la fonte. Come si può pensare, in questi tempi di crisi di lavoro, che qualcuno immagini di ridurlo?
Forse avrete persino sentito dire che noi, una volta eletti, chiuderemo il Centro Diurno a San Giuseppe (???), non organizzeremo più i soggiorni vacanza per i nostri anziani genitori e nonni (???), non permetteremo più le feste ai giovani (questa poi!!); sentirete anche dire che una volta eletti ci spaccheremo e non riusciremo a governare. E chissà per quante altre intenzioni vorrebbero processarci. Non conoscono, evidentemente, quali profonde radici abbia questo progetto, e come il gruppo Vivere Cassola sia cementato da una forte condivisione di valori. E' di questo, forse, che hanno paura gli amministratori uscenti.
E perciò a loro non resta che processare le nostre intenzioni per farvi scordare i loro errori amministrativi. Noi non li scordiamo, dobbiamo però superarli e guardare avanti.
Ciò che vogliamo è continuare quanto di positivo è stato fatto e nello stesso tempo avviare nuove proposte per migliorare la qualità della vita dei cittadini.
Per vivere bene. Tutti.

Aldo Maroso
Candidato sindaco della lista civica Vivere Cassola

Trasparenza amministrativa: Open-Municipio

Uno dei nostri punti in programma è la trasparenza amministrativa. Vogliamo aprire la politica del Comune di Cassola attraverso la trasparenza di atti, voti e decisioni.

- Valorizziamo l'attività politica attraverso i dati
- Riavviciniamo i cittadini alla politica attraverso la trasparenza
- Diffondiamo conoscenza, condividiamo esperienze

Proprio per questo Vivere Cassola aderirà al progetto Open Municipio, una piattaforma web che usa i dati politico-amministrativi ufficiali dei comuni affiliati per offrire alla cittadinanza servizi di informazione, monitoraggio e partecipazione attiva alla vita della propria città.
Le informazioni sulle attività di sindaco, giunta e consiglio sono aggiornate in tempo reale e i cittadini possono partecipare ai lavori, documentandosi e interagendo con gli strumenti di relazione del sito e con i media sociali di internet.
Così, sapere cosa accade nel proprio comune e seguirne con tempestività le iniziative e gli sviluppi, diventa qualcosa di semplice, immediato e alla portata di tutti.
Con il recupero di un equilibrio informativo essenziale, possono svilupparsi più facilmente occasioni di comunicazione e collaborazione in cui cittadini e politici confrontano idee, opinioni e soluzioni in una democrazia ritrovata.

Operazione trasparenza

Riparte il futuro è una campagna apartitica e trasversale che ha per obiettivo quello di  contrastare il fenomeno della corruzione.

La corruzione inquina la vita politica e sociale, genera i disservizi, penalizza il diritto e la meritocrazia, mina la fiducia nelle istituzioni, e disincentiva gli investimenti, in particolare quelli provenienti dall’estero. A causa della corruzione il Paese perde importanti opportunità di sviluppo e lavoro, specialmente per i più giovani. La corruzione è la tra le cause principali della disoccupazione, fra i problemi più urgenti che siamo tutti chiamati a risolvere.

Il prossimo 25 maggio l’Italia eleggerà migliaia di uomini e donne che saranno chiamati a rappresentarci in più di 4.000 Comuni.

A parole e in campagna elettorale tutti i candidati sono campioni di legalità, ma dobbiamo stare attenti perché le elezioni sono anche una grande occasione in cui corruzione, interessi delle mafie e malaffare si diffondono nelle istituzioni.

Ai candidati sindaci chiediamo di mettere in cima alla propria agenda la lotta alla corruzione in tre modi:

1] Rendendo trasparente la propria candidatura in campagna elettorale
2] Promettendo di adottare la delibera “Trasparenza a costo zero” entro i primi 100 giorni
3] Impegnandosi ad attuare le prescrizioni della delibera entro 200 giorni


Che i comuni non abbiano risorse non può essere una scusa: è possibile combattere la corruzione anche a costo zero. Chiediamo ai sindaci di condividere con i cittadini le informazioni su chi li rappresenta e su come i Comuni spendono i soldi pubblici.

Alle elezioni comunali 2014 il candidato Aldo Maroso ha reso trasparente la sua candidatura.

Incontro martedì 13 maggio a Marini di Cassola

Dopo il successo riscosso dagli appuntamenti promossi nelle tre frazioni per la presentazione della lista e del programma, il gruppo Vivere Cassola e il suo candidato sindaco Aldo Maroso organizzano per martedì 13 maggio un nuovo incontro aperto alla cittadinanza.
Dalle 21.00, in località Marini, nei locali della pizzeria Mexs, la nostra squadra in corsa per le elezioni comunali illustrerà il proprio progetto civico e i principali obiettivi per i prossimi cinque anni.
La serata sarà soprattutto un'occasione per far conoscere i candidati consiglieri e il candidato sindaco Aldo Maroso e per creare un momento di confronto e di scambio con la popolazione.
Nei prossimi giorni Vivere Cassola promuoverà un analogo incontro anche a San Giuseppe.

Non mancate!!! Sarà una importante occasione per conoscerci.

Seguirà un brindisi per tutti!

Pagine