Aldo Maroso ringrazia i suoi elettori

Aldo Maroso ringrazia tutti gli elettori della lista Vivere Cassola che hanno contribuito ad ottenere questo storico risultato.

La calorosa accoglienza al nuovo sindaco Maroso

I cittadini di Cassola, i sostenitori, gli amici, i colleghi esultano  all'arrivo del nuovo sindaco Aldo Maroso..

Si confondono i ruoli di chi offende e di chi è offeso

Comunicato Aldo Maroso - Vivere Cassola
Contemporaneamente al comunicato stampa dell'amministrazione Pasinato, apparso su Bassanonet il 20/5, relativo al confronto fra candidati sindaci del 19/5, è stato distribuito a tutta la popolazione, sempre in data 20/5 e sempre da parte dell'amministrazione uscente, un volantino che riprende parte delle tematiche affrontate nel confronto del 19/5 e dedica una pagina intera a presunti “attacchi” che noi portiamo continuamente alla maggioranza, definendoli chiacchiere, falsità “fatte ad arte per screditare, parlare male, generare cattiveria”. Si confondono, evidentemente, i ruoli di chi offende e di chi è offeso.
(Per inciso, visto che si parla di falsità, comunico che ho provveduto a sporgere denuncia contro gli anonimi responsabili di alcuni commenti su blog locali, profondamente e dolorosamente calunniosi nei miei confronti. A tanto può arrivare la meschinità, coperta dall'anonimato?).

Osservo semplicemente quanto segue:
1) Tutto ciò di cui si parla è stato oggetto di discussione pubblica fra candidati nel confronto del 19/5.
2) Esiste la video registrazione integrale del confronto e l'organizzatore ha assicurato che ne avrebbe fornito copia al sindaco uscente.
3) Il sindaco metta in rete, sul suo sito, il confronto e il cittadino giudicherà da solo cosa sia vero e cosa sia falso di quanto scritto dall'amministrazione uscente nel comunicato e nel volantino.

Non posso e non voglio “rincorrere” tutti i comunicati e volantini che vengono continuamente diffusi. Mi limito soltanto ad alcune precisazioni, e spero siano le ultime:

1) Ribadisco che Vivere Cassola non ha subito, non subisce e non subirà condizionamenti di partito.

2) Acquapark: le posizioni sono chiare e divergenti tra le due liste. Inutile riprenderle. Preciso solo che il sindaco afferma, nel volantino, che “non c'è stato spreco di denaro dei cittadini di Cassola”, ma subito dopo dice che “una parte della spesa sostenuta è stata coperta da contributo dello stato”. Si tratta di un milione di euro, ma, evidentemente, per il sindaco i soldi dello Stato non sono soldi dei cittadini di Cassola. Il sindaco dice anche, perentoriamente, che “neppure un euro è stato speso di provenienza dalle casse del comune”. Tale affermazione, più volte reiterata, è palesemente falsa, come dimostra la documentazione presente anche nel sito del comune e a cui rimandiamo con i link allegati. Si tratta di 3 determinazioni: la n. 39/DL del 31/05/2013, la n. 108/DL del 30/12/2013 e la n.22/DL del 17/03/2014 che impegnano rispettivamente 50.084 euro, 25.376 e 13.068 euro.

3) L'affare di via Marzabotto. Il sindaco non fa che ripetere le motivazioni dell'insediamento della ditta Animo ma non dice una parola sulle nostre osservazioni circa il ruolo della società immobiliare che ha lucrato un milione e quattrocentomila euro da questa operazione. Era su questo che chiedevamo trasparenza, non sulle giuste ragioni della ditta Animo.

Nella parte finale del comunicato e nel volantino, ancora una volta, si parla delle nostre osservazioni come esclusivamente di accuse, superficialità, banalità.
Eppure ho espresso con chiarezza, durante il confronto pubblico, il mio apprezzamento per quanto di buono ha fatto l'amministrazione uscente, facendo in particolare i complimenti a Silvia Pasinato per l'ottimo lavoro nelle politiche giovanili, e non solo. E ho sottolineato che non elimineremo una virgola delle cose buone fatte, ma da queste partiamo per svilupparle e migliorarle con altre iniziative. Accuse, banalità, superficialità pure queste?

Le nostre proposte di programma sono tutte per vivere bene a Cassola e vogliamo realizzarle con i cittadini. Le abbiamo costruite con loro e senza di loro non potremmo realizzarle.

documentionline.comune.cassola.vi.it/Determinazioni/determineLavoriPubblici/2014/determinazione-n-22-dl-del-17.03.2014/view
documentionline.comune.cassola.vi.it/Determinazioni/determineLavoriPubblici/2013/determinazione-n-39-dl-del-31-05.2013/view
documentionline.comune.cassola.vi.it/Determinazioni/determineLavoriPubblici/2013/determinazione-n-108-dl-del-30-12.2013/view

Maroso: “No al processo alle intenzioni”

LETTERA APERTA AI CITTADINI DI CASSOLA
All'inizio di questa campagna elettorale, in una lettera aperta all'amministrazione uscente, ho auspicato un confronto civile e rispettoso fra le due liste in campo, la n. 1, “Vivere Cassola”, e la n. 2 “Silvia per te”.
Nel rispetto di questo mio impegno, che qui ribadisco, devo smentire fermamente alcune affermazioni del sindaco uscente, Silvia Pasinato, fatte durante le assemblee pubbliche e riguardanti gli asili nido comunali.
Noi di Vivere Cassola conosciamo bene l’ottimo livello degli asili nido del nostro comune. Quando parliamo di ”migliorarne” la gestione non intendiamo certo “ridurne” il personale o la capienza, come, invece, si vuole far credere. Se così fosse, che miglioramento sarebbe? Quindi assolutamente escluse riduzioni, di personale e di capienza. Anzi, siamo convinti che esistano buone potenzialità per un ulteriore incremento di presenze e di personale viste l'andamento demografico previsto nei prossimi anni.
In quest’ottica bisogna però iniziare a pensare ad unire le due realtà in un’unica sede (o sedi molto vicine), suddivisa in due moduli distinti (capienza 60 + 60) per realizzare economie di scala (ad esempio, strutture, come la palestra, in comune) e per agevolare i genitori che hanno bimbi in due fasce di età diverse.
Certo, non può essere un progetto immediato, ma di prospettiva, perché sappiamo che l'attuale legislazione regionale pone dei vincoli che, oggi, rendono non praticabile questa soluzione. Ma è questa la direzione in cui vogliamo andare. Sarebbe un ulteriore miglioramento del servizio che lo renderebbe più appetibile, garantendo sviluppo alla cooperativa Cassola Solidale che lo gestisce con competenza.
Invitiamo pertanto i cittadini a informarsi, a non accettare in modo acritico quanto viene loro detto, qualunque sia la fonte. Come si può pensare, in questi tempi di crisi di lavoro, che qualcuno immagini di ridurlo?
Forse avrete persino sentito dire che noi, una volta eletti, chiuderemo il Centro Diurno a San Giuseppe (???), non organizzeremo più i soggiorni vacanza per i nostri anziani genitori e nonni (???), non permetteremo più le feste ai giovani (questa poi!!); sentirete anche dire che una volta eletti ci spaccheremo e non riusciremo a governare. E chissà per quante altre intenzioni vorrebbero processarci. Non conoscono, evidentemente, quali profonde radici abbia questo progetto, e come il gruppo Vivere Cassola sia cementato da una forte condivisione di valori. E' di questo, forse, che hanno paura gli amministratori uscenti.
E perciò a loro non resta che processare le nostre intenzioni per farvi scordare i loro errori amministrativi. Noi non li scordiamo, dobbiamo però superarli e guardare avanti.
Ciò che vogliamo è continuare quanto di positivo è stato fatto e nello stesso tempo avviare nuove proposte per migliorare la qualità della vita dei cittadini.
Per vivere bene. Tutti.

Aldo Maroso
Candidato sindaco della lista civica Vivere Cassola

Operazione trasparenza

Riparte il futuro è una campagna apartitica e trasversale che ha per obiettivo quello di  contrastare il fenomeno della corruzione.

La corruzione inquina la vita politica e sociale, genera i disservizi, penalizza il diritto e la meritocrazia, mina la fiducia nelle istituzioni, e disincentiva gli investimenti, in particolare quelli provenienti dall’estero. A causa della corruzione il Paese perde importanti opportunità di sviluppo e lavoro, specialmente per i più giovani. La corruzione è la tra le cause principali della disoccupazione, fra i problemi più urgenti che siamo tutti chiamati a risolvere.

Il prossimo 25 maggio l’Italia eleggerà migliaia di uomini e donne che saranno chiamati a rappresentarci in più di 4.000 Comuni.

A parole e in campagna elettorale tutti i candidati sono campioni di legalità, ma dobbiamo stare attenti perché le elezioni sono anche una grande occasione in cui corruzione, interessi delle mafie e malaffare si diffondono nelle istituzioni.

Ai candidati sindaci chiediamo di mettere in cima alla propria agenda la lotta alla corruzione in tre modi:

1] Rendendo trasparente la propria candidatura in campagna elettorale
2] Promettendo di adottare la delibera “Trasparenza a costo zero” entro i primi 100 giorni
3] Impegnandosi ad attuare le prescrizioni della delibera entro 200 giorni


Che i comuni non abbiano risorse non può essere una scusa: è possibile combattere la corruzione anche a costo zero. Chiediamo ai sindaci di condividere con i cittadini le informazioni su chi li rappresenta e su come i Comuni spendono i soldi pubblici.

Alle elezioni comunali 2014 il candidato Aldo Maroso ha reso trasparente la sua candidatura.

Incontro martedì 13 maggio a Marini di Cassola

Dopo il successo riscosso dagli appuntamenti promossi nelle tre frazioni per la presentazione della lista e del programma, il gruppo Vivere Cassola e il suo candidato sindaco Aldo Maroso organizzano per martedì 13 maggio un nuovo incontro aperto alla cittadinanza.
Dalle 21.00, in località Marini, nei locali della pizzeria Mexs, la nostra squadra in corsa per le elezioni comunali illustrerà il proprio progetto civico e i principali obiettivi per i prossimi cinque anni.
La serata sarà soprattutto un'occasione per far conoscere i candidati consiglieri e il candidato sindaco Aldo Maroso e per creare un momento di confronto e di scambio con la popolazione.
Nei prossimi giorni Vivere Cassola promuoverà un analogo incontro anche a San Giuseppe.

Non mancate!!! Sarà una importante occasione per conoscerci.

Seguirà un brindisi per tutti!

Il candidato sindaco Aldo Maroso presenta lista e programma

Il candidato sindaco Aldo Maroso presenta lista e programma

Grande interesse e grande partecipazione di pubblico per il ciclo di serate promosso nelle frazioni dalla lista Vivere Cassola

Volti nuovi, trasparenza, coinvolgimento della cittadinanza nelle scelte amministrative: la squadra Vivere Cassola, in corsa per le prossime elezioni comunali, ha concluso questa settimana il ciclo di serate di presentazione del programma elettorale e della lista civica che supporterà il candidato sindaco Aldo Maroso nella sfida del 25 e 26 maggio.

«Dopo i primi appuntamenti di aprile, in cui abbiamo ascoltato le istanze della popolazione, raccogliendo idee e suggerimenti - spiega Maroso - , questa settimana abbiamo voluto presentare ufficialmente progetto e candidati. La risposta è stata superiore persino alle nostre aspettative. In questi giorni infatti abbiamo visto e incontrato tante persone interessate ad una proposta alternativa, di vero cambiamento».

Un programma basato sulla trasparenza e sulla partecipazione di tutti al governo del Comune. Un programma, hanno ribadito Maroso e i candidati consiglieri, in cui giocano un ruolo di primo piano l'innovazione tecnologica e progetti concreti per il miglioramento della qualità della vita: piattaforme multimediali per consentire ai cittadini di accedere agli atti e di interagire con gli amministratori, messa in sicurezza di strade e incroci, realizzazione di nuove piste ciclabili di collegamento fra le frazioni e con i Comuni limitrofi, una pianificazione urbanistica sostenibile, che preveda una riduzione del consumo di territorio e punti ad una progressiva separazione tra zone produttive e residenziali. Vivere Cassola intende inoltre affrontare con il massimo impegno questioni gravi ed urgenti, come gli espropri per la realizzazione della Superstrada Pedemontana e la grande incompiuta, l'Acquapark.

 

La lista

Le tre serate nella frazioni hanno dato l'opportunità ad Aldo Maroso di far conoscere la sua squadra: un gruppo di persone giovani (l'età media è 39 anni), impegnate nel sociale, nel volontariato, nelle parrocchie, nello sport, e oggi decise a mettersi a disposizione di un progetto civico slegato da logiche partitiche e nato da un profondo desiderio di cambiamento.

Ecco i nomi dei candidati consiglieri:

Giorgia Bozzetto, 20 anni, impiegata

Simone Bresolin, 40 anni, impiegato

Anna Zanon, 27 anni, studentessa

Giannina Scremin, 54 anni, responsabile Cna di Bassano

Manuela Bertoncello, 38 anni, avvocato

Giulia Milani, 19 anni, studentessa

Elsa Antonia Simonetto, 55 anni, impiegata comunale

Andrea Todesco, 34 anni, commercialista

Giannantonio Stangherlin, 44 anni, avvocato

Antonio Scalco,45 anni, ferroviere

Silvia Dalla Rosa, 39 anni, educatrice

Marta Orlando Favaro, 39 anni, insegnante

Renato Gianturco, 49 anni, pubblicitario

Luca Visentin, 47 anni, impiegato tecnico

Marco Giacobbo, 34 anni, ingegnere edile

Maurizio Pan, 53 anni, commerciante

Lettera ai cittadini

Cari concittadini,
alle prossime elezioni comunali del 25 Maggio mi presenterò come candidato sindaco.

Mi chiamo Aldo Maroso, ho 65 anni, sono sposato e ho tre figli.
Sono laureato in matematica e ho insegnato per molto tempo. Da vent’anni mi dedico con passione al volontariato sportivo e parrocchiale, perchè mi piace stare tra la gente e poter dare un aiuto.
Sono stato consigliere comunale di minoranza a Cassola tra il 2004 e il 2009, e redattore del periodico Liberamente Cassola dal 2006 al 2010.

Perchè mi candido?
1. il nostro programma vuole rappresentare una svolta radicale nel modo di amministrare, in cui gli imperativi sono trasparenza nostra e partecipazione Vostra, attenzione alla qualità della vita e al concetto di Comunità;
2. Vivere Cassola è una lista civica e non partitica, anche se con i partiti dialoga, per cui non abbiamo vincoli od obblighi. Io stesso non ho mai avuto alcuna tessera di partito.
3. voglio e vogliamo coinvolgere tutti i cittadini che lo desiderano, nell’ambiente civico, per prepararli a diventare dei buoni amministratori nei prossimi anni.

Il programma che leggerete a breve nei volantini, e che potrete approfondire nel nostro sito-web, è costituito da obiettivi concreti che chiamiamo “cose buone da fare” per vivere bene a Cassola e che abbiamo suddiviso in cinque aree: Vivere il Comune, Vivere il Nuovo, Vivere la Vita, Vivere il Territorio e Vivere il Domani.

La nostra missione è lasciare ai nostri figli una città migliore di come l’abbiamo ricevuta. Se saremo eletti, a fine mandato vorremo essere giudicati per questo. Si tratta
di un obiettivo ambizioso e di una prova piuttosto dura, ma siamo in tanti a crederci e lo faremo.

Voglio essere il coordinatore di una squadra alla quale appartenete tutti Voi, è tempo di far entrare in Municipio la società civile: persone come Voi, come noi.
Con l’augurio sincero di poter dire, un domani, “C’ero anch’io!”

Aldo Maroso

Confronto televisivo tra Aldo Maroso e Silvia Pasinato

E' andato in onda il primo di maggio, sull'emittente televisiva TVA Vicenza, il primo confronto tra i candidati sindaci Aldo Maroso e Silvia Pasinato, per le prossime elezioni amministrative di Cassola.

Puoi riguardare la puntata in streaming sul web da qui.

Gazebo nelle piazze

Un altro week-end di gazebo nelle piazze del nostro Comune!

Una nuova occasione per incontrare i nostri cittadini, stringere loro la mano, condividere idee e pensieri, ma soprattutto, ascoltare le loro proposte ed offrire a tutti la possibilità di tornare a Vivere veramente questo paese!

Ti aspettiamo sabato 3 e domenica 4 maggio; potrai conoscere il candidato sindaco Aldo Maroso e tutti i rappresentanti della lista Vivere Cassola, ed in particolre quelli della tua frazione.

SAN GIUSEPPE:
SABATO 3 MAGGIO 14:00 - 19:00
DOMENICA 4 MAGGIO 8:30 - 12:30

SAN ZENO:
SABATO 3 MAGGIO 18:00 - 19:00
DOMENICA 4 MAGGIO 08:00 - 12:30

CASSOLA:
DOMENICA 4 MAGGIO 08:00 - 11:00
 

Pagine

Abbonamento a RSS - Aldo Maroso